15 49.0138 8.38624 1 0 4000 1 https://harowo.com 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Come estrarre Ethereum (ETH) | Guida per principianti

Introduzione a Ethereum Mining

L’estrazione di criptovaluta è un aspetto molto importante di qualsiasi rete di criptovaluta e, se eseguita correttamente, può ottenere ricompense soddisfacenti. È risaputo che il mining di Bitcoin non è più redditizio, soprattutto a causa della crescente centralizzazione e del dominio del mining ASIC.

Ciò lascia a chiunque stia cercando di entrare nel mining con molte opzioni praticabili, una delle quali è Ethereum. Non solo Ethereum è la seconda rete blockchain più preziosa in circolazione, ma il processo di mining è molto più gratificante.

Per i principianti, Ethereum premia i suoi minatori in base all’algoritmo PoW (Proof-of-work) chiamato Ethash. La cosa principale da notare su questo detto algoritmo è il fatto che incoraggia il mining decentralizzato da parte di individui, è resistente agli ASIC e più adatto per il mining di GPU.

Inoltre, i blocchi Ethereum vengono aggiunti, in media, una volta ogni 15 secondi mentre i blocchi Bitcoin vengono aggiunti tra 10 e 15 minuti. Ciò significa che puoi potenzialmente completare più blocchi e alla fine guadagnare di più estraendo Ethereum.

Dovrei estrarre Ethereum?

Per aiutarti a rispondere a questa importante domanda, ti forniremo un elenco di buoni motivi per estrarre Ethereum.

Minando Ethereum, non solo supporti la rete e il progetto (che, ammettiamolo, è ancora al vertice dell’innovazione più avanti nella criptosfera), ma hai anche l’opportunità di ottenere token ETH come ricompensa.

Puoi mantenere i token ETH per opportunità future, oppure puoi scambiarli altrettanto facilmente con Bitcoin (o la maggior parte degli altri token). È importante notare che l’estrazione di Ethereum può essere eseguita con qualsiasi GPU di fascia alta, il che significa che la suddetta GPU alla fine si ripagherà da sola.

Infine, Ethereum ha annunciato che in futuro passerà a un modello Proof of Stake, quindi questa è un’ottima opportunità per mettere le mani su un po ‘di Ether senza troppi sforzi..

Come vengo pagato?

Qualsiasi parte o individuo che riesce a estrarre un blocco sulla rete Ethereum riceverà un premio di tre ETH. Oltre ai tre ETH, i miner ricevono anche le commissioni associate alle transazioni incluse in detto blocco. La ricompensa finirà per arrivare al tuo portafoglio Ethereum collegato al minatore.

È importante notare che, come per tutte le attività di mining di criptovalute, il reddito approssimativo è determinato dal tasso di hash della tua attrezzatura mineraria e dal consumo di elettricità.

Hardware di mining di Ethereum

Una volta che hai deciso di voler estrarre Ethereum e ti sei procurato un portafoglio compatibile con Ethereum, il passaggio successivo consiste nel decidere quale attrezzatura mineraria dovresti ottenere. Ci sono numerose buone opzioni sul mercato. Tuttavia, prima di decidere su una scheda grafica specifica, è necessario considerare i costi associati. Devi prendere in considerazione aspetti come le prestazioni del tasso di hash, il consumo di energia e la velocità con cui un blocco viene “estratto”.

Come guida generale, una buona GPU per il mining dovrebbe avere almeno 3 GB di RAM. Alcune delle migliori opzioni attualmente sul mercato includono AMD RX 470, AMD RX 480, AMD RX 580/570, Nvidia GTX 1070 e GTX 1080 Ti.

Software di mining di Ethereum

Anche il software di mining è molto importante, quindi scegliere un buon software può effettivamente fare la differenza tra profitti e perdite. Per i principianti, vale la pena notare che Windows 7,8 e 10 sono probabilmente i sistemi operativi più sicuri e accessibili per il mining in generale.

Inizia assicurandoti che sulla scheda grafica siano installati tutti i driver più recenti. Per estrarlo effettivamente, dovrai configurare il tuo nodo e collegarlo alla rete. Ciò significa che il tuo computer deve avere almeno 20 GB gratuiti per scaricare l’intera blockchain di Ethereum.

Se hai familiarità con la riga di comando in generale, puoi provare Geth, mentre altri possono provare MinerGate, Etherminer, Claymore Dual Miner e Wineth.

Etherminer è probabilmente l’opzione più popolare per il mining di Ethereum ed è disponibile per Windows, Linux e macOS. Wineth è ancora un altro minatore multipiattaforma e sicuramente il più semplice del gruppo, poiché utilizza componenti di Ethminer e vari algoritmi di configurazione automatica per ottimizzare le sue impostazioni per il tuo specifico impianto di mining.

Per un po ‘più di versatilità, il minatore Claymore dual Ethereum è l’opzione migliore. Ti consente di minare Ethereum, Decred, Siacoin, Pascal e molti altri senza perdere molto in velocità complessiva. Minergate è un’altra buona opzione se il mining di più criptovalute è ciò che stai cercando. Tutti questi software addebitano commissioni tra l’1% e l’1,5%.

Entrare a far parte di un pool minerario

Se il mining in solitario è troppo costoso e costituisce una seccatura per te, puoi sempre rivolgerti al pool mining. Il mining di pool di Ethereum è il modo più semplice per iniziare. Il vantaggio principale del pool mining è che con l’aumentare del numero di persone che estrae, aumentano anche le possibilità di ottenere ricompense. Ovviamente, l’estrazione in pool è un metodo più sicuro dell’estrazione in solitaria, ma significa anche che stai scambiando grandi ricompense a lungo termine a basse probabilità (associate all’estrazione in solitaria) per guadagni a breve termine, minori ma costanti.

Le cose principali da considerare prima di entrare a far parte di un pool di mining di Ethereum sono le dimensioni del pool, il pagamento minimo e la commissione del pool. Idealmente, vuoi provare diversi pool di mining e vedere quale è il migliore per te.

Alcune delle opzioni più popolari sono Ethpool, Ethermine, DratfPool, Ethfans e F2Pool.

Ne vale ancora la pena estrarre Ethereum?

Ci sono molte implicazioni quando si cerca di rispondere alla domanda precedente. Contrariamente a quanto stanno sperimentando la maggior parte delle criptovalute minabili, la difficoltà di mining di Ethereum è diminuita da qualche parte intorno alla fine del 2017, principalmente a causa della diminuzione della ricompensa da cinque ETH per blocco a tre ETH.

Considerando che Ethereum è ancora minabile con l’aiuto delle GPU, il mining può ancora essere un’impresa redditizia. Se vuoi davvero estrarre Ethereum, dovresti farlo ora, poiché non si sa quando il team di sviluppo andrà avanti con l’adozione del framework Proof-of-stake. Quando ciò accadrà, Ethereum non avrà più bisogno di minatori per confermare e proteggere le transazioni e farà affidamento sui suoi possessori di token.

Parole finali

Minare Ethereum significa promuovere e supportare il progetto venendo ricompensati per questo. Le tecnologie alla base di Ethereum hanno già dimostrato il loro valore e il potenziale di ulteriore sviluppo è ancora molto alto, il che dovrebbe rendere Ethereum ancora più vincente negli anni successivi.

Questo da solo è un motivo sufficiente per mettere le mani su alcuni token ETH e mantenerli come risorse preziose o scambiarli con token di progetti che ritieni possano eclissare la creazione di Vitalik Buterin.

Previous Post
DuckDice Casino: NOVO jogo de dados Bitcoin com torneira Bitcoin!
Next Post
Топ 10 начина за закупуване на биткойн с предплатена карта