15 49.0138 8.38624 1 0 4000 1 https://harowo.com 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Inside PaperSafe – La risposta di Bitcoin alla banconota da un dollaro

Molte persone scelgono di archiviare i propri Bitcoin offline, spesso in un oggetto fisico. Ci sono innumerevoli varianti su questo concetto: si va dalle monete fisiche, alle carte, ai piccoli dispositivi dedicati all’archiviazione di Bitcoin. PaperSafe serve per aggiungere un’altra rappresentazione fisica dei Bitcoin al roster: i certificati, ispirati a vecchi titoli.

Inizialmente iniziato come un progetto di passione, PaperSafe è il frutto dell’ingegno dell’utente BitcoinTalk “target =” _ blank “”> BG4. Dopo oltre un anno di sviluppo, vengono ora messi all’asta al pubblico sui forum di Bitcointalk, con la prima edizione vendita per un totale di 0,3 BTC sabato.

All’interno di PaperSafe

Abbiamo intervistato BG4 sull’ispirazione e il processo di produzione alla base di PaperSafe. Ecco cosa aveva da dire.

Cosa ti ha ispirato a creare PaperSafe?

I portafogli Bitcoin PaperSafe sono nati come un progetto artistico e lo sono ancora. Immagino di aver sempre amato l’aspetto della vecchia arte dei certificati azionari e delle azioni minerarie dei primi anni del 1900. Le stampe a blocchi e le incisioni sono incredibili e ho una piccola collezione che ho usato per l’ispirazione. Vedo i miei certificati come un atto verso una piccola parte della Blockchain che qualcuno può possedere e memorizzare Bitcoin per la conservazione a freddo a lungo termine.

A quel tempo, non mi piacevano davvero i portafogli di carta standard che venivano stampati da siti web, sebbene siti come bitaddress.org e bitcoinpaperwallet.com siano stati una grande fonte di ispirazione. Volevo solo un portafoglio di carta per uso personale, che non assomigliasse a nulla prima. Era un lavoro in corso che ha richiesto più di un anno per essere completato …

La sicurezza è una preoccupazione primaria quando si tratta di portafogli fisici. Quali misure adotti con Papersafe per garantire la sicurezza?

Una delle più grandi misure di sicurezza è la generazione chiave. Ho un vecchio laptop offline con un sistema operativo pulito e i programmi da bitaddress.org e bitcoinpaperwallet.com installati. Lo sto usando da un po ‘di tempo. La parte successiva riguarda la password non appena vengono stampate le chiavi crittografate. Il graffio e l’ologramma vengono inseriti a mano all’interno di una scatola leggermente stampata per garantire che tutto sia dritto e per posizionarli vengono utilizzati piccoli plettri. È la parte più nervosa del processo. Tutte le altre parti della sicurezza sono anti-copia / contraffazione e manomissione. È tutto nella carta, nella grafica, nei goffratori, nei timbri e nella grafica con inchiostri UV, che è tutto fatto a mano.

Volevo implementare quanti più tipi diversi di sicurezza possibile. Penso che la più grande preoccupazione delle persone sia “mantengo le chiavi private?”. Tutto quello che ho da dire è che ho dedicato troppo tempo e pensiero a PaperSafe. Non vedo mai la chiave privata non crittografata. Produco portafogli Bitcoin PaperSafe come farei per me stesso: il più sicuro possibile. La stabilità a lungo termine della carta, l’ologramma e l’occultamento del graffio è la mia più grande preoccupazione. Questo è sconosciuto a questo punto del progetto.

Potresti darci una panoramica del processo di produzione?

Tutto inizia con la carta. Ho provato più di una dozzina di diversi tipi di carta di sicurezza prima di trovarne una che mi piaceva. Uso una carta abrasiva sicura di livello 2. Se viene copiato o scansionato, stamperà le parole “NULLA COPIA NON AUTORIZZATA” per evitare falsificazioni. La carta ha una micro stampa. Quando strofini il dito su di esso, scomparirà. Inoltre, i micro fili sono incorporati nella carta che brillano sotto la luce nera.

La carta viene prima stampata con una password casuale. La grafica principale viene quindi stampata. Le chiavi vengono crittografate con la password prestampata e stampate per la terza stampa. Una volta che il certificato esce dalla stampante, il coperchio da grattare viene applicato sulla password, quindi coperto con un ologramma chiaro. La quarta e ultima stampa è una grafica a prova di manomissione su tutta l’area della password. Questo grafico serve a dire se l’ologramma è stato disturbato.

Ologramma

A questo punto del processo, la stampa è terminata. I certificati vengono quindi impressi con 2 diversi sigilli: uno è un logo Bitcoin e il secondo è quello che sembra un sigillo aziendale trovato sui certificati azionari. Uso 2 diverse numeratrici: una stampa numeri consecutivi in ​​inchiostro nero, l’altra è con inchiostro invisibile UV. Un piccolo ologramma viene posizionato su uno dei numeri UV.

L’ultimo passaggio è la parte divertente. Spengo le luci nella stanza e lavoro sotto la luce di una luce nera per abbellire la grafica con pennarelli UV invisibili. Riesco a vedere la punta del pennarello e posso aggiungere i minimi dettagli con mano ferma. Man mano che l’inchiostro si asciuga, il colore diventa luminoso e risplende. PaperSafe è ora completo.

UV

Il progetto del paper wallet PaperSafe si è concluso a novembre dello scorso anno. Ho stampato i certificati che mi ero prefissato di fare e poi ho impacchettato le scorte per gli ultimi 5 mesi. Non pensavo che qualcuno sarebbe stato interessato ai portafogli di carta prestampati fino a quando non ho presentato il progetto su bitcointalk.org. Ho ricevuto molti complimenti dalle persone presenti per quell’opera d’arte che ho inserito nei portafogli di carta, ma erano comunque preoccupati per la sicurezza chiave. Quindi ho deciso di produrre 10 certificati di prova d’artista e di metterli all’asta prima sul forum di Bitcointalk. Dopodiché, sul sito web del progetto: Papersafe.org verranno venduti solo 100 certificati Satoshi Note “genesis Block”. Ho in programma altri progetti. Il prossimo progetto che voglio rilasciare è la mia versione dei vecchi titoli minerari con una svolta Bitcoin. Il certificato Blockchain Mining Stock è uno dei pochi progetti che ho realizzato a novembre. insieme a diversi certificati di denominazione e una nota satoshi numerata con la blockchain.

Una recente decisione da aggiungere alla sicurezza dei certificati è quella di incorporare un tag Near Field Communication. Il tag NFC ha un ID univoco programmato in fabbrica e può essere programmato per memorizzare diversi dati come URL di sola lettura di indirizzi di chiavi pubbliche, testo Ascii di chiavi private ecc. I tag possono essere utilizzati anche con l’app per smartphone Greenaddress.it . Penso che questa aggiunta renderà i portafogli Papersafe utilizzabili con altri progetti. Inoltre, le versioni “Stampa le tue chiavi” o Portafogli PaperSafe sono sul tavolo da disegno..

Alla fine, spero di poter continuare a costruire su questo concetto di un portafoglio di carta trasferibile e collezionabile che le persone possono passare come valuta cartacea o utilizzare per l’archiviazione di bitcoin a lungo termine. Se sei contrario a questa pratica, allora il PaperSafe Wallet è solo un progetto artistico di portafoglio Bitcoin; nient’altro.

BG4, parlando direttamente a CoinBuzz.

Previous Post
Crítica do Casino Champagne Spins
Next Post
Федералният резерв на Бостън публикува статии за биткойни