15 49.0138 8.38624 1 0 4000 1 https://harowo.com 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Una causa contro Roger Ver sta guadagnando terreno

Querela contro Roger Ver

Sembra che la tossicità dell’intero dibattito sul ridimensionamento di Bitcoin abbia lasciato più di poche cicatrici di battaglia. Un gruppo di persone all’interno della comunità Bitcoin afferma che ci sono motivi legali per avviare una causa contro Roger Ver per la sua successiva falsa dichiarazione di Bitcoin Cash – BCH – come Bitcoin. Questo problema persistente sta ancora alimentando l’animosità tra entrambi i lati del divario in scala, e non c’è dubbio che l’insistenza di Roger Ver nel chiamare Bitcoin Cash – BCH – il “vero Bitcoin” può causare confusione tra i possessori e i potenziali acquirenti. Tuttavia, portare avanti una causa legale contro Ver potrebbe rivelarsi difficile.

Potenza di fuoco

Senza entrare in molti dettagli sul lato legale, ci sono alcuni problemi logistici e operativi da risolvere al fine di raggiungere gli obiettivi desiderati attraverso una causa contro Roger Ver. Questo potrebbe anche non dipendere dai motivi legali per una causa legale. Potrebbe esserci una causa contro Ver per aver promosso qualcosa che non è tecnicamente Bitcoin come il “vero Bitcoin”. Potrebbero anche esserci vittime, che perse nella confusione hanno inviato BTC a indirizzi BCH o viceversa, perdendo i loro fondi, oppure potrebbero esserci persone che hanno acquistato BCH pensando che fosse BTC o viceversa, a causa del potere di Ver di promuovere BCH come BTC . Dopotutto, possiede Bitcoin.com, probabilmente il più grande portale di Bitcoin (o dovremmo dire Bitcoin Cash?) Sulla terra.

Bitcoin Cash non è BitcoinQuesto è il tipo di contenuto fuorviante che i querelanti potrebbero cercare di presentare come prova in qualsiasi causa contro Roger Ver. Fonte: Bitcoin.com.

Tuttavia, la giustizia è lungi dall’essere giusta. Chiunque cerchi giustizia è destinato a essere bloccato in una battaglia con un’altra parte. In questo caso l’altra parte è Roger Ver – o Bitcoin.com, o entrambi. Ver ha una cassa di guerra piuttosto profonda, il che significa accesso a una rappresentanza legale di prim’ordine, o in altre parole molta potenza di fuoco. Se i querelanti non riescono a eguagliarlo, il loro caso è già in pericolo.

Liquidazione stragiudiziale

Il prossimo numero ha a che fare con il piano di gioco. Se ci sono vittime e hanno una causa forte, dopo che hanno avviato una causa contro Roger Ver potrebbero ottenere un’offerta per una risoluzione extragiudiziale nel caso di una causa civile. Ver può facilmente usare lo stesso scrigno di guerra che gli garantirebbe l’accesso alla migliore rappresentanza legale là fuori, per risolvere in via extragiudiziale. Dopo aver pagato la liquidazione, la causa sarebbe stata ritirata e un’ammissione di colpevolezza potrebbe non essere nemmeno necessaria.

Bitcoin.com Informazioni fuorvianti su BitcoinBitcoin Cash può essere presentato come un “aggiornamento” che “risolve” i problemi con Bitcoin? Fonte: Bitcoin.com.

Qual è lo scopo dell’avvio di una causa contro Roger Ver?

Se ciò accade, e non è necessaria alcuna ammissione di colpa, Ver potrebbe dover smettere di inserire il suo “BCH è il vero Bitcoin” nella sua campagna di marketing, ma ciò non significa che non troverà qualcun altro che lo faccia per lui. . Questo ci porta all’obiettivo alla base di questa proposta di querela contro Roger Ver. Se l’obiettivo è fargli smettere di promuovere Bitcoin Cash come “il vero Bitcoin”, allora il gruppo di persone che stanno seguendo questa strada, potrebbe avere un certo successo. Se l’obiettivo è offuscare la reputazione di Roger Ver o trascinarlo attraverso una lunga battaglia legale o addirittura farlo imprigionare con accuse penali, lo sforzo potrebbe persino ritorcersi contro.

L’angolo PR

Capire quale sia la scelta migliore per raggiungere un obiettivo richiede una chiara definizione di tale obiettivo e un’analisi approfondita degli strumenti a disposizione per raggiungerlo, nonché un’analisi altrettanto esaustiva di eventuali avversari e dei loro asset. Finanziamenti, sistemi legali e comportamento delle vittime a parte, Roger Ver è un abile promotore. Se non lo fosse, l’intera iniziativa di perseguire un’azione legale contro di lui sarebbe controversa.

Tone Vays Supporst querela contro Roger VerTone Vays si dichiara a sostegno dell’iniziativa di azione legale collettiva. Fonte: Twitter.

Pertanto, è probabile che trovi un angolo per girare questa iniziativa e affermare di essere la vittima qui. La scritta è sul muro; Ver può inquadrarlo come una persecuzione da parte dei sostenitori di Bitcoin che non credono nel white paper di Satoshi o può utilizzare argomenti più sofisticati per attirare l’attenzione che questa causa inevitabilmente creerà, per promuovere i suoi obiettivi di vendere BCH come “il vero Bitcoin”. Ciò può essere estremamente dannoso per la causa di quegli appassionati di Bitcoin che stanno cercando di impedire a Ver di utilizzare il marchio Bitcoin per vendere Bitcoin Cash.

Querela contro Roger Ver in Motion

È impossibile sapere se le persone dietro l’iniziativa di avviare una causa contro Roger Ver, abbiano effettivamente pensato a tutto quanto sopra. Forse l’hanno fatto, e hanno deciso di avere una cassa di guerra abbastanza profonda da assumere consulenti legali altrettanto competenti in qualsiasi giurisdizione stiano pianificando di soddisfare la Ver. Ciò che è abbondantemente chiaro è che hanno già messo in moto il loro piano. C’è un sito web che è già attivo e funzionante attraverso il quale coloro che sono interessati a unirsi alla causa contro Roger Ver – o contro Bitcoin.com – possono presentare le loro richieste. Esiste persino un gruppo Telegram a cui le persone possono unirsi per porre ulteriori domande o supportare l’iniziativa.

Ora la comunità deve aspettare e vedere cosa accadrà con questa iniziativa dentro e fuori dal tribunale, o se mai arriverà al tribunale in qualsiasi paese. Questa iniziativa, tuttavia, non eliminerà la tossicità e l’animosità. Al contrario, servirà ad alimentarli. Se almeno raggiunge l’obiettivo di convincere Roger Ver a smettere di usare il marchio Bitcoin per promuovere Bitcoin Cash, allora potrebbe valerne la pena. Bitcoin è Bitcoin e Bitcoin Cash è Bitcoin Cash. Il dibattito dovrebbe essere risolto ormai e ognuno dovrebbe essere libero di scegliere quello che gli piace di più senza doversi chiedere cosa sia reale.

Previous Post
Guerra civil Bitcoin: a legitimidade é a primeira vítima
Next Post
5-те най-големи биткойн измами за всички времена