15 49.0138 8.38624 1 0 4000 1 https://harowo.com 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Bitcoin può sostituire i pagamenti con carta di credito?

Bitcoin che sostituisce i pagamenti con carta di credito

In un recente articolo pubblicato da Forbes, Panos Mourdoukoutas discute la possibilità che Bitcoin possa sostituire le carte di credito. L’argomento è che le commissioni sono significativamente inferiori su Bitcoin rispetto alle carte di credito. Questa sarebbe una grazia salvifica per le aziende che hanno margini ridotti e devono sborsare metà dei loro profitti o più, alle società di carte di credito. Sebbene il signor Mourdoukoutas indichi giustamente il fatto che è improbabile che il credito scompaia perché offre ai consumatori il piacere di acquistare qualcosa ora mentre rimanda il dolore di doverlo effettivamente pagare, ci sono altri punti importanti che dovrebbero essere considerati quando si considera Bitcoin come meccanismo per sostituire le carte di credito.

Le carte di credito sono più facili da usare rispetto a Bitcoin

Nonostante tutti i suoi vantaggi, Bitcoin e altre criptovalute hanno uno svantaggio piuttosto sostanziale rispetto ad altre opzioni di pagamento. Una carta di credito è abbastanza facile da usare – alcuni potrebbero obiettare che è così facile, è dannosa per il consumatore. Bitcoin richiede un certo sforzo per essere protetto e utilizzato. Assicurarsi che il pagamento vada alla parte designata è probabilmente lo svantaggio più saliente che Bitcoin ha quando compete con altre soluzioni di pagamento. Inoltre, se il consumatore commette un errore, non esiste un reparto di assistenza clienti da nessuna parte in grado di risolverlo.

Ciò significa che le carte di credito hanno un enorme vantaggio in termini di facilità d’uso, soprattutto considerando alcuni settori della popolazione che non sono così inclini ad adottare nuove tecnologie. È improbabile che il proverbiale nonno là fuori, che usa ancora contanti e usa carte di credito occasionalmente, utilizzi Bitcoin. Allo stesso modo, altre persone potrebbero essere riluttanti solo perché non credono in essa o nelle sue caratteristiche di valuta deflazionistica.

Le proprietà dei bitcoin potrebbero limitare la spesa mentre le carte di credito lo incoraggiano

Questo ci porta al punto successivo: le qualità intrinseche di Bitcoin rispetto a quelle che hanno il denaro fiat – e per estensione i pagamenti con carta di credito -. Essendo una valuta deflazionistica, Bitcoin scoraggia la spesa. Le aziende che vorrebbero sostituire i pagamenti con carta di credito con pagamenti in Bitcoin devono capire che anche se tutti adottassero la criptovaluta, le loro vendite potrebbero diminuire perché le persone ci penseranno due volte prima di acquistare. Il fatto che solo 21 milioni di monete saranno mai coniate fa sì che i possessori di Bitcoin si comportino in modo diverso quando si tratta dei loro modelli di consumo.

Commissioni Bitcoin

Tuttavia, supponiamo che le persone continuino a spendere allo stesso tasso una volta che adottano un metodo di pagamento meno amichevole rispetto alle carte di credito. Quindi possiamo esaminare le commissioni di transazione e vedere se pagare con Bitcoin sarebbe davvero più vantaggioso rispetto al pagamento con carta di credito. Vari rapporti mettono le commissioni di pagamento con carta di credito in un intervallo compreso tra $ 2,5 USD e $ 3 USD su un pagamento di $ 100 USD. In altre parole, tra il 2,5% e il 3%. La struttura delle commissioni di Bitcoin è guidata dal mercato e dipende maggiormente dalla velocità con cui le persone vorrebbero che le loro transazioni vengano elaborate.

Attualmente, le commissioni di transazione Bitcoin sono ben al di sotto del segno di $ 1 USD per qualsiasi transazione. Per transazioni più lente le persone potrebbero persino farla franca pagando pochi centesimi. Non è stato sempre così. Le transazioni in bitcoin erano effettivamente a pagamento quando la moneta è stata appena lanciata. Hanno raggiunto il picco di circa $ 30 USD a dicembre 2017, quando i prezzi di Bitcoin erano vicini al segno di $ 20.000 USD. Pertanto, nessuno può garantire che le commissioni rimarranno inferiori alle commissioni della carta di credito, sebbene il raggruppamento delle transazioni sugli scambi e altri sviluppi potrebbe aiutare.

D’altra parte, le commissioni della carta di credito sono già incluse nei prezzi della maggior parte dei prodotti, rendendoli effettivamente invisibili al cliente. Le commissioni Bitcoin sono sempre presenti; Gli utenti di Bitcoin ne sono sempre consapevoli. Questo scoraggia la spesa in alcuni casi e ci sono appassionati che direbbero addirittura che se spendi le tue monete, dovresti farlo su articoli di grandi dimensioni. I massimalisti – quelli che pensano che Bitcoin possa e debba essere usato per tutto – hanno perso la discussione a quanto pare, soprattutto se consideriamo che i pochi centesimi che abbiamo speso per una transazione oggi, potrebbero diventare $ 2 o $ 3 USD all’anno da oggi.

Se non puoi batterli …

Pertanto, pensare a Bitcoin come a un meccanismo di pagamento in grado di sostituire le carte di credito è un po ‘inverosimile. Ciò non significa che le persone non dovrebbero avere la possibilità di utilizzare le proprie monete ovunque se lo desiderano. Più le aziende accettano Bitcoin, meglio sarà di buon auspicio per coloro che detengono monete e, probabilmente, per l’economia in generale. Bitcoin è soprattutto un’alternativa a quei tradizionali mezzi di scambio inflazionistici controllati dal governo. In quanto tale, le persone dovrebbero vederlo come la pietra angolare della loro strategia di copertura. Le persone devono ricordare che se c’è una crisi di liquidità, un crollo economico come quello a cui abbiamo assistito nel 2008-09 o qualsiasi altro evento che potrebbe limitare gli strumenti tradizionali come le carte di credito, Bitcoin diventerà una delle alternative preferite con cui fare affari..

Previous Post
Partido político australiano cavalgando na Blockchain
Next Post
Речник на условията за спортни залагания