15 49.0138 8.38624 1 0 4000 1 https://harowo.com 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Intervista con TREZOR Maker Satoshi Labs

Portafoglio hardware TREZOR Bitcoin

Dopo aver provato un portafoglio hardware TREZOR, siamo rimasti molto colpiti dalla qualità e dall’ingegnosità del prodotto. Questo è il motivo per cui abbiamo deciso di inviare a Satoshi Labs un’intervista via e-mail per saperne di più su ciò che rende così eccezionale il primo portafoglio hardware bitcoin. Bach Nguyen, Community Manager di Satoshi Labs, ha gentilmente risposto alle nostre domande. Le risposte gettano una nuova luce su tutto il lavoro svolto dagli sviluppatori di Satoshi Labs e su come lo fanno. Abbiamo anche ricevuto alcune informazioni sul prossimo sviluppo del prodotto di Satoshi Labs. Ecco la trascrizione dell’intervista.

Intervista a Bach Nguyen, Community Manager presso Satoshi Labs

Bitcoin Chaser: Qual è stata l’ispirazione dietro TREZOR e perché hai progettato il prodotto?

Bach Nguyen: L’ispirazione dietro TREZOR è stata in realtà un hack di sicurezza, durante il quale qualcuno ha rubato soldi da Slush Pool. Invece di nascondere l’hack, Slush ha pagato la perdita dai suoi risparmi e ha iniziato a pensare a un progetto per proteggere le chiavi private a livello individuale. Ciò ha portato alla nascita di TREZOR, che, all’inizio, doveva fungere da deposito isolato e da ambiente di lavoro con chiavi private. Oggi siamo andati oltre. Nostro post sul blog su questo argomento ha informazioni più dettagliate su questo.

Portafogli hardware TREZOR sul mercato

AVANTI CRISTO: Come appare la domanda del portafoglio TREZOR in tutto il mondo? Quali sono le regioni o i paesi leader in termini di domanda di portafogli TREZOR?

BN: La domanda più grande è sicuramente negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone, ma altri mercati stanno rapidamente recuperando terreno.

AVANTI CRISTO: Dove la domanda di portafogli TREZOR sta crescendo più velocemente?

BN: Direi attualmente il Giappone.

AVANTI CRISTO: Come prevedi che la domanda di portafogli TREZOR fluttui nei prossimi 2-3 anni??

BN: Bitcoin è ancora nuovo per molte persone, quindi potrebbe sembrare che alcuni mercati siano già saturi, ma non è vero. Più proprietari di TREZOR in un paese significano più recensioni e riferimenti per nuovi potenziali clienti. Stiamo inoltre sviluppando costantemente nuove funzionalità, che aprono più possibilità e attirano naturalmente nuovi gruppi di clienti. Saremmo felici se la domanda crescesse almeno alla stessa velocità di adesso.

Domanda di portafogli hardware TREZOR e mercati di criptovaluta

AVANTI CRISTO: I prezzi dei bitcoin influenzano la domanda di portafogli TREZOR? Come mai?

BN: Quando il valore del bitcoin aumenta, aumenta anche l’interesse in esso e quindi la domanda (che quindi aumenta il valore del bitcoin). Quando le persone iniziano a detenere più risorse in bitcoin, è probabile che cerchino un modo sicuro per archiviarle. Pertanto, esamineranno i portafogli hardware come probabilmente il tipo di archiviazione più sicuro per le chiavi bitcoin. TREZOR, come primo portafoglio hardware al mondo, ha un vantaggio in questo settore.

AVANTI CRISTO: TREZOR supporta Bitcoin, Litecoin, Dogecoin, Dash, Namecoin e Testnet. Di questi, a parte bitcoin solo una moneta è tra le prime 5 in termini di capitalizzazione di mercato e solo 2 sono tra le prime 10. Aggiungerai altre prime 5 o prime 10 monete come Ether o Monero? Perché o perché no?

BN: Ethereum è stato aggiunto nell’aggiornamento 1.4.0 e può essere utilizzato oggi con MyEtherWallet. Altre monete possono essere aggiunte e supportate, tuttavia devono prima soddisfare determinate condizioni, una di queste è la capitalizzazione di mercato. Un’altra condizione è che il codice sia scritto dagli sviluppatori di monete o dalla loro comunità, poiché non abbiamo le risorse per implementare il supporto per ogni moneta in TREZOR. In realtà accogliamo con favore l’integrazione, tuttavia consigliamo agli sviluppatori di contattarci prima e coordinare gli sforzi con noi, in modo che il lavoro non vada sprecato.

Il futuro di TREZOR nelle economie basate su blockchain

AVANTI CRISTO: Alcune banche centrali in tutto il mondo stanno prendendo in considerazione soluzioni blockchain per demonetizzare le economie dei loro paesi. In un ipotetico mondo senza contanti con valute nazionali alimentate da blockchain, come si adatterà TREZOR?

BN: In un ipotetico mondo senza contanti basato sulla blockchain, TREZOR sarebbe lo storage più sicuro e affidabile per le tue criptovalute e valute. Ciò presuppone che le banche centrali convertano le valute nazionali in criptovalute, utilizzando la stessa tecnologia e struttura per inviare e ricevere denaro (ovvero crittografia a chiave pubblica-privata).

AVANTI CRISTO: Cosa diresti a chiunque sia indeciso sull’acquisto di un portafoglio TREZOR?

BN: Non possiedi i tuoi bitcoin, o altre criptovalute, se non controlli le chiavi private per spenderle. Puoi memorizzarli sul tuo computer, sì, ma anche questi sono suscettibili di hacking. Backdoor, virus, attaccano soprattutto i PC generici. L’unico modo sicuro è memorizzare le chiavi offline. Puoi intervenire, beh, posso usare un portafoglio di carta! Ma i portafogli di carta sono difficili da spendere, monitorare e, in generale, lavorare.

TREZOR combina tutti gli aspetti positivi delle opzioni di portafoglio sopra. Tu controlli le tue chiavi private, memorizzate nel dispositivo, rendendoti l’unica persona che può utilizzare le monete. L’unico scopo del portafoglio hardware garantisce che l’attenzione dello sviluppo rimanga sempre sulla sicurezza. Le tue chiavi private non lasciano mai il dispositivo e sono isolate in modo sicuro da chiunque abbia intenti dannosi, che ti aspettano dall’altra parte di Internet.

Il futuro dei prodotti TREZOR e Satoshi Labs

AVANTI CRISTO: Il mercato delle celle frigorifere / portafogli hardware è cresciuto notevolmente. Come tieni il vantaggio in questa nicchia?

BN: La concorrenza in bitcoin è buona, dopotutto la decentralizzazione è importante. D’altra parte, questo non significa che siamo soddisfatti di dove siamo ora. Mentre TREZOR è il primo hardware al mondo portafoglio, dobbiamo sforzarci continuamente di essere al top, per non perdere il nostro vantaggio di partenza. L’espansione del supporto delle monete è importante, ma lo sono anche le altre funzionalità di sicurezza. C’è così tanto che puoi fare con le chiavi gerarchicamente deterministiche e utilizziamo questa tecnologia per aumentare ulteriormente la sicurezza dei nostri utenti. Ad esempio, offriamo un gestore di password o un’autenticazione di secondo fattore con U2F. Per gli utenti più avanzati, è disponibile l’accesso SSH e altro ancora. Lo sviluppo è sempre in corso, poiché vogliamo offrire ai nostri clienti soluzioni sicure ma facili da usare.

AVANTI CRISTO: Come vedete l’evoluzione dei vostri prodotti nei prossimi anni? Ci sono nuovi prodotti che potrebbero sorprendere i tuoi clienti in arrivo?

BN: Lo sviluppo del TREZOR originale continuerà con le funzionalità sopra menzionate, così come gli aggiornamenti di sicurezza, ma rimarrebbe principalmente come un portafoglio hardware per bitcoin e altre criptovalute.

Tuttavia, la maggior parte del nostro tempo viene utilizzata per sviluppare la prossima generazione, TREZOR 2 e l’ambiente di sviluppo Core sottostante. La nostra visione è presentare TREZOR 2 come una piattaforma sicura, sulla quale gli utenti e le aziende possono creare la propria applicazione sicura. Ciò significa che l’estensibilità del nostro prodotto sarà notevolmente migliorata. Criptovalute, società blockchain o persino servizi di sicurezza potrebbero sviluppare le proprie applicazioni, che funzionerebbero sull’hardware TREZOR 2.

Abbiamo presentato la nostra idea dietro TREZOR 2 a Buenos Aires nel novembre 2016. Puoi dare un’occhiata il nostro post che riassume la presentazione sul nostro blog.

Previous Post
Bitcoin Cash Fork e o paradoxo de Newcomb
Next Post
Основните характеристики на онлайн казино софтуера