15 49.0138 8.38624 1 0 4000 1 https://harowo.com 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

La Svezia in pole position per diventare il primo paese senza contanti?

Il mondo nel suo insieme si sta lentamente spostando verso l’essere completamente senza contanti. Tuttavia, ci sono ancora quelle piccole transazioni che richiedono un po ‘di moneta cartacea. Laddove altri paesi potrebbero sognare una società senza contanti, la Svezia potrebbe essere la prima a trasformarla in realtà.

La Svezia è già considerata da molti come il paese più senza contanti al mondo. Secondo la banca centrale svedese, Riksbank, ben l’85% del paese ha accesso all’online banking. Più svedesi hanno accesso al pagamento tramite carta che in contanti.

Anno dopo anno, la circolazione di monete e banconote in Svezia diminuisce poiché la sua gente effettua meno prelievi e più pagamenti digitali. Solo il due percento del valore totale delle transazioni eseguiti in Svezia sono realizzati con denaro contante e si prevede che tale numero continuerà a diminuire. Alcuni prevedono che entro il 2020 raggiungerà il mezzo punto percentuale.

Alla fine, la Svezia potrebbe raggiungere una situazione in cui la sua valuta fiat non è più un metodo efficace per eseguire transazioni. Se questo dovesse essere il caso, sarebbe in una situazione in cui nessun paese è mai stato prima.

Come siamo arrivati ​​qui?

Non è un segreto che la Svezia si stia rapidamente muovendo per diventare il primo paese senza contanti al mondo, ma come sono arrivati ​​a questo punto? Naturalmente, la tecnologia ha giocato un ruolo importante, ma ci sono anche altri fattori che contribuiscono.

Swish

Forse il singolo più grande fattore che contribuisce è la crescita esplosiva di un’applicazione mobile chiamata Swish. Questa app offre agli svedesi la possibilità di ricevere o effettuare pagamenti tramite il proprio dispositivo mobile. Gli utenti collegano il loro conto bancario al loro numero di cellulare e hanno i loro soldi a portata di mano.

Swish è stato lanciato nel 2012 e ha aggiunto utenti a un ritmo esponenziale. L’app vanta ora oltre 6 milioni di utenti, che rappresentano oltre il 60% della popolazione della Svezia. A dicembre del 2017, sono stati effettuati 24 milioni di pagamenti privati ​​tramite l’app Swish. È giusto dire che l’app è una delle preferite dagli svedesi.

L’app è particolarmente utile quando è necessario dividere una bolletta. Ad esempio, quando gli amici mangiano in un ristorante, tutti possono inviare la loro parte a una persona, che poi paga il pasto. Ci vogliono solo pochi secondi e non richiede l’uso di contanti o il mal di testa di chiedere ai camerieri di dividerlo per te.

Swish è facile da usare e semplifica l’invio e la ricezione di denaro. È così onnipresente in Svezia che è diventato un verbo. Proprio come qualcuno dirà “Dovresti cercarlo su Google”, gli svedesi semplicemente diranno: “Swish a me”.

Mancanza di supporto da parte dei rivenditori

Un altro motivo dell’aumento delle transazioni senza contanti è che i rivenditori semplicemente non lo supportano più. Sebbene tecnicamente siano obbligati dalla legge svedese ad accettare la corona, ci sono alcune scappatoie nella legislazione che forniscono esenzioni. Con la tecnologia che si sposta dove è arrivata, è possibile vivere in una grande città come Stoccolma e non dover mai usare contanti.

La maggior parte dei ristoranti, negozi e banche in Svezia non scherzare con i contanti poiché i loro consumatori non lo usano. Molti rivenditori in tutto il paese sono arrivati ​​al punto di mettere cartelli che informano i clienti che non accettano pagamenti in contanti.

Inoltre, il 97% degli svedesi ha accesso a una carta, il che la rende il metodo di pagamento più utilizzato. Combinato con il fatto che less oltre il 20 percento dei pagamenti viene effettuato in contanti, è facile capire perché più della metà della popolazione svedese crede che abbia senso convertirsi a una società completamente senza contanti.

Sicurezza

Un fattore unico in Svezia è stato quando più organizzazioni hanno iniziato a spingere per una società senza contanti. Autisti di autobus, tassisti e impiegati di banca, insieme a molti altri sindacati, venivano derubati per i loro soldi. Queste organizzazioni hanno spinto per una società senza contanti nel tentativo di proteggere i propri dipendenti.

La legislazione risultante ha creato un drastico calo nell’uso del contante. Una persona non aveva più bisogno di portare contanti per pagare il biglietto dell’autobus o una corsa in taxi e questo ha portato a un aumento delle transazioni elettroniche. Qual’era il risultato? I criminali dovevano cercare altri modi per ottenere guadagni illeciti.

Convenienza

Ammettiamolo, utilizzare una carta o un’app per dispositivi mobili è semplicemente più conveniente che utilizzare i contanti. Se qualcuno paga in contanti, un commerciante deve elaborare, archiviare e depositare il denaro sul proprio conto bancario. Andare senza contanti è anche più facile per Joe medio, poiché non devi affrontare il fastidio del cambiamento. Ciò significa che non devi capire cosa fare con quel mucchio di monete che ti sbattono in tasca.

Con una società senza contanti, i residenti hanno anche il vantaggio di non preoccuparsi della logistica del pagamento delle bollette. La maggior parte delle persone ha un’agenda fitta e la possibilità di utilizzare i pagamenti mobili consente di risparmiare molto tempo. Gli utenti possono facilmente pagare le bollette, prenotare il trasporto ed eseguire una varietà di altre funzioni direttamente dal loro portafoglio mobile.

Transizione alla criptovaluta

Nel 2009, quando è stato lanciato Bitcoin, l’intento era quello di offrire un’alternativa alle valute legali sostenute dal governo. L’ironia ora è che i governi intendono utilizzare la tecnologia per rilasciare le proprie criptovalute nazionali.

Questo ha senso in molti modi. Blockchain decentralizza il controllo ma il creatore può stabilire regole per l’emissione della valuta digitale. È anche possibile avere una blockchain con un’autorità di governo e regole centralizzate.

Stabilire questo tipo di blockchain fornirebbe comunque transazioni e sicurezza facili. Allo stesso tempo, consentirebbe al governo emittente di mantenere il controllo sulle proprie politiche monetarie. Sempre più paesi stanno iniziando a vedere le valute digitali come un’opportunità. Molti li vedono come potenziali sostituti delle valute nazionali, invece che come concorrenza.

Ci sono paesi, come la Svezia, che sono pronti a passare a una criptovaluta nazionale. Ecco alcuni dei motivi per cui un paese come la Svezia è pronto a fare la mossa, nonché alcuni dei motivi per cui ha senso farlo.

Cashless Society

Se un paese sta prendendo in considerazione una criptovaluta nazionale, prima deve andare senza contanti. La Svezia è vicina come qualsiasi altro paese in questo momento. Ciò è dovuto in gran parte in parte alla percentuale di residenti che utilizza Swish. Inoltre, non fa male che una grande percentuale della popolazione effettua operazioni bancarie online.

Naturalmente, il contante viene utilizzato per una piccola percentuale di transazioni, ma quelle i numeri stanno diminuendo anno per anno. Avere una società senza contanti è un grande passo verso l’implementazione di una valuta digitale nazionale. Se un paese sviluppato è sulla buona strada per realizzare questa impresa, la Svezia è quella sulla strada giusta.

Transazioni online semplificate

Uno dei principali vantaggi dello sviluppo di una criptovaluta nazionale è l’infrastruttura richiesta. I sistemi bancari elettronici sono difficili da stabilire, mantenere e proteggere. Ciò è particolarmente vero per i paesi corrotti. La risposta? Utilizzo della blockchain, che offre un’alternativa open source all’infrastruttura finanziaria esistente.

Blockchain rende i pagamenti, i trasferimenti e il monitoraggio delle transazioni molto più semplici e trasparenti. Fortunatamente per la Svezia, questo non richiede molto di un passaggio. Il paese è già abituato a effettuare transazioni online o tramite il proprio dispositivo mobile. Coloro che già utilizzano metodi di pagamento online potrebbero non riconoscere nemmeno una transizione alla tecnologia blockchain dietro una criptovaluta nazionale.

Riduzione del debito nazionale

Ci sono molte ragioni per creare una criptovaluta negoziabile sul mercato aperto. Tuttavia, se un paese come la Svezia può sviluppare una criptovaluta nazionale quotata in una borsa importante, allora ci sono buone probabilità che il valore della moneta cresca.

Se la valuta vede una crescita sufficiente, potrebbe aiutare a ridurre il debito nazionale del paese emittente. Anche questo non funziona solo da un punto di vista nazionale. I residenti che sono in debito potrebbero vedere il valore delle loro monete salire e utilizzarlo per pagare i propri saldi.

Cambio di valute

La capacità di scambiare facilmente valute è una delle ragioni principali per cui ha senso per un paese avere una criptovaluta nazionale. Considera le implicazioni rispetto a un paese che fa principalmente transazioni in contanti. Il cambio di valuta fiat è un mal di testa. Di solito, il denaro viene perso durante lo scambio grazie alle commissioni di transazione.

Se il cambio di valuta è difficile per i singoli utenti, immagina le difficoltà per le aziende internazionali. Una grande azienda può avere meno probabilità di fare affari in un paese che esegue elevati livelli di transazioni in contanti. Questo perché la gestione del contante costa tempo e denaro per l’elaborazione. Tuttavia, se il paese avesse una criptovaluta nazionale, le transazioni tra aziende e clienti sarebbero standardizzate, semplici e completate interamente online.

L’utilizzo di una tecnologia che fornisce transazioni facili e gratuite piacerà a quasi tutti. È facile capire perché i paesi guardano alla blockchain come al futuro della valuta. Una criptovaluta nazionale può anche aiutare a ridurre il debito e semplificare le transazioni.

Criptovaluta nazionale svedese

Molti paesi devono ancora decidere come affrontare le valute digitali. Alcuni, tuttavia, hanno già stabilito una politica nazionale su come procedere. Uno di quei paesi, ovviamente, è la Svezia. La banca nazionale del paese ha recentemente ha suggerito di pianificare sulla creazione di una valuta digitale nazionale denominata E-Krona.

Ma prima di andare troppo oltre nella discussione della criptovaluta nazionale svedese, parliamo di un’altra criptovaluta, Kryptonex. Gli emittenti di Kryptonex diffondere un annuncio che la Svezia era davvero sulla buona strada per il lancio di una criptovaluta nazionale. Tuttavia, invece di utilizzare la corona elettronica, la nazione avrebbe utilizzato Kryptonex. Era una bugia.

Lo scopo di Kryptonex è convincerti a depositare i tuoi soldi presso un broker senza licenza. Stanno prendendo di mira le persone per fare depositi e poi prendere i loro soldi. Le persone si stanno innamorando di questo schema perché credono che Kryptonex sia la criptovaluta ufficiale della Svezia. Ma non lo è.

Se dai un’occhiata al file home page della banca nazionale svedese, troverete un rapporto intermedio per la vera corona elettronica. La storia che coinvolge Kryptonex sembra essere una notizia completamente falsa.

Ora torniamo alla corona elettronica.

Come discusso nella sezione precedente, la Svezia è pronta per la transizione alla corona elettronica. Principalmente perché il paese usa raramente contanti. Rispetto ad altri paesi sviluppati, la Svezia è la più senza contanti. Sai che è vero quando i rivenditori scoraggiano le transazioni in contanti.

Anche se Riksbank, la banca nazionale svedese, sta spingendo per una criptovaluta nazionale, l’implementazione potrebbe non avvenire così presto. Alcuni lo vedono accadere entro pochi anni, mentre altri pensano che ci vorrà almeno un altro decennio.

Non importa quando accadrà, è chiaro che la Svezia è in prima linea in una rivoluzione monetaria. Era lo stesso quando la prima banconota fu offerta in Svezia circa 350 anni fa. È così ora che la Svezia può vantare un’economia quasi senza contanti. Si presta bene ad avere la prima criptovaluta nazionale.

Poiché l’interesse per l’uso del contante continua a diminuire in Svezia, aumentano le possibilità che la corona elettronica abbia successo. Con la banca nazionale coinvolta, è facile immaginare che una valuta nazionale e una soluzione di pagamento possano essere sviluppate e implementate facilmente.

Tuttavia, e ogni volta che Riksbank decide di iniziare a utilizzare la corona elettronica, dovrà essere multiforme. La sua accessibilità, accettazione e utilità sono tutti componenti importanti della criptovaluta nazionale proposta. Le persone devono essere in grado di usarlo per transazioni sia grandi che piccole.

Naturalmente, le carenze tecniche ed economiche impediscono che la moneta venga rilasciata troppo presto. Le criptovalute nel loro insieme hanno sperimentato la loro parte di difficoltà. Ciò è evidente nei problemi di scalabilità riscontrati sia con Ethereum che con Bitcoin. Inoltre, gli svedesi vorranno sapere che la loro valuta è sicura. Dopotutto, a cosa serve una criptovaluta nazionale se può essere hackerata e rubata?

Nonostante queste sfide, Riksbank sta portando avanti la corona elettronica come valuta digitale nazionale. Attualmente, la banca nazionale suggerisce che la corona elettronica sarebbe un’alternativa ai pagamenti in contanti e non sostituirebbe il contante dall’oggi al domani.

Non se, ma quando

Ogni anno, sempre più paesi esplorano le possibilità della criptovaluta come valuta digitale nazionale. Vogliono determinare il potenziale della tecnologia blockchain e come influenzerà il futuro del commercio e del denaro. È chiaro che la Svezia è in testa quando si tratta di innovazione finanziaria.

Senza dubbio, la Svezia è in pole position per diventare la prima società senza contanti. I contanti sono una forma di pagamento in diminuzione nel paese. Con i progressi della tecnologia, la Svezia ha reso il pagamento con un dispositivo mobile o una carta semplice e facile. Non è difficile vedere che la Svezia potrebbe implementare rapidamente e facilmente una criptovaluta nazionale. La transizione sarebbe semplice poiché la stragrande maggioranza dei cittadini ha già familiarità e familiarità con le transazioni digitali.

Riteniamo probabile che la Svezia sarà il primo paese sviluppato ad adottare una criptovaluta nazionale. In realtà la domanda non è se accadrà, ma quando?

Previous Post
Como Comprar Litecoin no Reino Unido
Next Post
ARK Coin: Най-иновативната блокчейн екосистема?